"da quando ho imparato a camminare, mi piace correre"
(F. Nietzsche)


"L'impossibile è l'alibi della nostra resa" (Simone Moro)

"La cima è là dove uno la mette" (Antonio Boscacci)

"Non ho abbastanza talento per correre e sorridere insieme" (Emil Zatopek)

martedì 15 gennaio 2013

Requiem

Ripartendo dal post precedente: nessun volo in fondo al lago e nemmeno voli nel fango. Buon esordio stagionale con la campestre di Paderno. Torno a casa pieno di nuove motivazioni e con i calendari delle gare che mi affollano la testa da qui al 2018. Poi torno coi piedi per terra e metto in programma la campestre di domenica prossima, e poi si vedrà.

Piccoli bilanci per questo blog. Quasi quattrocento contatti nell'ultimo mese (mese in cui ho scritto poco, di cui il 95% minchiate), un risultato che farebbe invidia a altre testate ben più ambiziose - e sarebbe lecito chiedersi da dove vengano questi contatti, ma a noi poco ci interessa. Resta il fatto che il GruCo propriamente detto è in discreto disfacimento, direi ormai allo stato di compost, sebbene i suoi virgulti mantengano sempre attive le scarpe da corsa - ciascuno a modo suo.

Vedremo il futuro cosa ci porterà,
magari un pò di rinnovamento
(insieme al quarto governo Berlusconi)
o almeno qualche foto un pò diversa - che nelle foto in cui corro sembro sempre il soldatino di piombo.

2 commenti:

LO ZIO ha detto...

Ma no,m che nelle foto esci bene.
Le mie,quelli si, sono impietose!

Io sto invece facendo il brianzolo di campestre al sabato.

Sempre palta è.

Ciao!

beetlejuice ha detto...

come sei misericordioso, ti guadagnerai il paradiso!

non ci vedremo al brianzolo, sto giro è toccata al cross per tutti. però tra i programmi primaverili ci sarebbero monte barro e trofeo spreafico (ah! l'ho detto!)
magari ci si becca

buone campestri!